#CoachingCami: Week 1

Ed eccoci… è trascorsa una settimana. Una settimana di cambiamenti e di inizi, una settimana piena, pesante ma anche bellissima. Pronti a sapere com’è andata?

Il Coach: Quando ho pianificato gli allenamenti per questa strong woman, avevo e ho in mente che essi siano finalizzati a un aumento delle performance fisiche.Voglio che lei diventi più forte più performante, troppe persone basano gli allenamenti sul unico obiettivo di dimagrire ad ogni costo e non volevo fosse il suo caso. Dal mio punto di vista, una persona deve pianificare un allenamento sul fatto di migliorare le proprie capacità atletiche, l’aspetto estetico verrà, ma successivamente. La settimana è stata pianificata in 5 allenamenti settimanali.

Ps. Le note in corsivo sono le mie — molto professionali — le altre sono note che ci servivano sul serio. Ah, alcuni nomi degli esercizi sono poco professionali perché altrimenti non li capivo (quindi dopo aver visto il video li ho rinominato in modo utile). Per qualsiasi chiarimento, hit us up!

Day 1 Legs

Le note del Coach: Il primo workout è stato dedicato alle gambe, la parte più importante da allenare spesso molto sottovalutata. Ho inserito un allenamento di volume perché dopo mesi di forza volevo che tornasse a sentire i muscoli in un altro modo. Gli squat sono stati fatti con il protocollo di tre secondi a scendere e tre a salire per dieci volte, seguiti immediatamente da affondi a corpo libero.

Cami: il Coach mi aveva mandato la scheda il giorno prima ed io già la temevo. La temevo perché me l’aveva promessa, essendo anche molto schietto su quanta fatica avrei fatto. Come se ciò non bastasse, sono riuscita ad andare in palestra solo in un orario troppo frequentato, così da ritrovarmi una persona che ogni cinque minuti mi chiedesse quante serie ti mancano al rack, e che puntualmente quando rispondevo nove, otto, sette, mi diceva ah, che coraggio. (A me lo dici?!). È stata fatica pura. Non sono riuscita a sentirmi subito a mio agio e l’ho pagata con esecuzioni molto rigide per le prime sei serie di squat e lunges, ma in qualche modo ho completato il workout.

Day 2 Back

Le note del Coach: Come era stato pubblicato tempo fa i primi mesi gli allenamenti furono incentrati su lavori di forza soprattutto sul lower body. Invece d’ora in poi incentreremo molti allenamenti sul rinforzare l’upper body . Per il back ho scelto i più classici esercizi con le macchine con l’obiettivo che più avanti ,lei sia in grado di fare gli esercizi a corpo libero più impegnativi (pull up, chin up).

Cami: C’è qualcosa di peggio di assistere al tuo ragazzo – ops, volevo dire coach – che prepara la tua scheda di prima mattina, con te presente, che pensi già a quanto ti faranno male muscoli che nemmeno sapevi di avere? Io non credo. Soprattutto perché lui te la spiega, non scrive una cosa che però spiega bene, e tu hai la memoria occupata dal materiale della tesi e te ne dimentichi. Ti dimentichi che da programma dopo ogni serie di ogni esercizio ci sono tre serie di max push up (no, non quelli da signorina con le ginocchia, quelli da marines che io non so fare). Poiché hai la coscienza pulita, glielo dici – che sei al terzo esercizio e non li hai fatti. E la risposta? “Tranquilla amore. Li farai con me sabato“. Io allora, da brava sportiva che non sono, mi propongo di farli dall’esercizio successivo. “Come vuoi. Tanto sabato li rifai mon amour“. Mon amour un c***o.

Day 3 Rest, checks & yoga

Cami: Questa mattina il coach mi ha graziato. Mi sono svegliata ancora piena di DOMS ai quadricipiti e glutei dal workout di martedì, così il coach — nonostante avesse mandato il workout ancor prima di mandare un buongiorno come si deve — mi ha detto di fare come mi sentissi. Se stai bene e te la senti, fallo, altrimenti lo fai domani. Io, nonostante avessi avuto una mezza idea di farlo, mi sono detta che era meglio ascoltare il mio corpo, corpo che urlava di prendersi un giorno di pausa. Così sono comunque andata in palestra, ho fatto il test della massa grassa, e poi sono andata in una delle stanze più tranquille a fare un po’ di stretching, un po’ di yoga, giocato con le inversioni e il ponte, e mi sono presa quell’ora per me.

Ci spiega il Coach: Cami si è sottoposta al test della magra grassa giusto per stabilire un punto di partenza. Questo test viene utilizzato per verificare in maniera semplice e chiara lo stato di benessere di una persona. Il test indica la vera composizione corporea di una persona. Troppe volte i test vengono fatti con il BMI, test obsoleto e inutile sulla singola persona. Il BMI basa il test su altezza e peso, senza scindere muscoli da grasso.

Day 4 Back & Chest

Le note del Coach: Ho inserito ancora per l’upper body bench press e dumbell press (così la mia strong girl più avanti sarà in grado di fare più push up di un marine).

Cami: Il famoso workout di ieri è stato fatto oggi. E sebbene sembrasse molto molto peggio, alla fine non è andata malissimo. A parte il protocollo 50″ e i push ups discesa lenta, che per chi come me non è in grado di fare un solo push up (stile crossfit intendo, quelli in cui non devi toccare a terra con il petto li so fare) sono la morte.

Day 5 Glutes & Shoulders

Cami: Con il coach in città, non si poteva evitare l’ultimo workout della settimana. Per la prima volta mi ha allenato spalle — di solito con lui ho sempre fatto gambe — e come contentino abbiamo provato per la prima volta gli hip thrust (che io avevo visto fare da chiunque su instagram) e lasciatemelo dire, sono una gran figata e non vedo l’ora di farne di davvero pesanti.

Le note del Coach: Per completare l’upper body, ho inserito allenamenti di spalle (molto amati dalla mia girl) e infine, per sviluppare i glutei, l’hip thrust.

Bilancio finale?

Il Coach: Sono molto orgoglioso e soddisfatto di lei,ha risposto molto bene agli allenamenti senza mai fermarsi e soprattutto affrontandoli a muso duro senza paura. Sì, è davvero un piacere allenarla e non semplicemente perché è la mia ragazza, ma perché ti regala sempre gioie e soddisfazioni. Lei è davvero STRONG.

Cami: a DOMS siamo messi bene, e non vedo l’ora di rifare tutto – e anche di più – la prossima settimana (per voi che leggete, questa!).

Have A Safe Journey!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.