La lettera che non ti consegnai

Piccola premessa: questo articolo può risultare confusionario, caotico e anche scritto senza un contesto preciso. Ma parla di me, parla di quella confusione che ogni tanto, lontani da casa, quando tutto sta cambiando e tutto sta andando in una direzione inaspettata, si sente. Ricordi quella notte? Io la ricordo. Non è fattibile, mi dicesti. Ed io piansi….

A 20 anni, prendi in mano la tua vita e parti…

È tutto rose e fiori finché non ti ci trovi in mezzo, in prima persona. O quasi. Prima di qualsiasi considerazione mi preme specificare questo: Io sono contenta di essere a Lisbona. Sono e sarò per sempre grata alla mia famiglia e in particolare a mio padre per aver sostenuto e supportato in ogni modo questo progetto…