Parole in Circolo: 3NORD

-Tre Non Opinabili Regole Dimostrate-

Sì, viaggiare!
Si dice che non conta la meta, ma il viaggio stesso.
Vero, ma contestabile.
Vediamo perchè.

Non sempre il viaggio è come te lo aspetti. Ecco tre regole non opinabili dimostrate (e ridimostrate) da attuare assolutamente in occasione di un viaggio in compagnia di Trenord.

Copertina

  1. Come ti siedi sbagli. Scegli bene il posto

Appena sali sul treno non pensare a quello che farai nei prossimi minuti, ma a chi avrai vicino. Altro che “come fai sbagli”! Quando parti con Trenord il motto è “come ti siedi sbagli”, quindi scegli bene con cura quelli che saranno i tuoi compagni di viaggio per l’intero tempo della tua tratta su uno dei bellissimi treni marchiati Trenord. La scelta del posto a sedere potrebbe infatti sembrarti banale, ma non lo è.

Trenord 1

Innanzitutto è necessario sempre viaggiare in numero pari, come quando si sceglie di passare una giornata nel più bel parco divertimenti italiano dimora di Prezzemolo. Così anche su Trenord abbiate sempre rigore di essere in coppia e di viaggiare con un amico perchè il caso non vi riservi qualche strana sorpresa e vi regali spiacevoli vicini sconosciuti e bizzarri.

Cerca di capire inoltre fin da subito se il tuo possibile vicino è affamato oppure no, il rischio è che decida di pranzare accanto a te. Per lui nessun disturbo, anzi, pranzetto in compagnia, ma per te il suo pranzo potrebbe significare pioggia di briciole come fossero coriandoli a carnevale.

Trenord 2

Per ogni disagio, ricordati che puoi sempre improvvisare una finta chiamata o un messaggio inaspettato come scusa plausibile (?) per chiedere gentilmente permesso e svincolarti dal vicino malvisto e darti alla caccia di un’altra postazione, magari migliore. Funziona sempre, o quasi.

  1. Polonord. Preparati a Narnia

Lo chiamano Trenord perchè Polonord sarebbe stato poco originale, ma per ogni viaggio preparati a far amicizia con i pinguini. Inutile coprirsi, l’aria condizionata è per i più calorosi quasi sopportabile, ma per tutti gli altri comuni mortali è da sempre e per sempre acerrima nemica.

Bocchette e griglie dell’aria sempre accese, non sperate di riscaldarvi, ogni treno firmato Trenord è freddo come al di là dell’armadio: Trenord come Narnia.

Consiglio? Munitevi di tanti strati da porre uno sopra l’altro come foste matrioska così sarete pronti a ogni evenienza (e temperatura).

Trenord 3

  1. Non fare programmi. Si sa quando si parte, ma non quando si arriva.

“Tutto programmato in testa: 

 treno delle 18:05 da Milano Centrale, dopo poco siamo a Milano Lambrate, 

poi a Verdello-Dalmine e infine in stazione a Bergamo. 

Tram, torno a casa. Cena, doccia, esco”. 

Tutto programmato.

E invece no, se hai a che fare con la società Trenord meglio che tu non faccia piani, perché verranno immancabilmente stravolti. Sembra uno scherzo, ma non lo è.

Quando non hai nulla da fare arrivi puntuale senza nessun ritardo; se invece ti organizzi la serata, meglio che disdici ogni appuntamento. È la regola di Trenord “Si sa quando si parte, ma non quando si arriva”.

Trenord 4

In caso di ritardo (sicuro) mantieni la calma e dimentica la possibilità di rispettare le coincidenze con altri mezzi e con la tua routine vitale. Quando, e soprattutto se arriverai a casa, sarà comunque una grande vittoria per te.

Per tutto il resto del vostro viaggio state tranquilli, se avete rispettato le regole andrà tutto bene. Quindi have a safe journey, o come si dice…

Trenord wishes you a pleasant journey.

Beatrice

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s