#RoadTo Half Marathon: Week 1

Prima settimana in preparazione alla mezza maratona conclusa! YAY for it. Ecco un piccolo resoconto… La mezza maratona è una bellissima e tostissima distanza e l’idea di prepararmi per questo obiettivo al momento mi piace molto. Intendiamoci, la maratona resta ancora l’OBIETTIVO, quello in capital letters, ma abbiamo deciso di prenderlo per gradi, partendo dalle distanze “comode”, dal passo “comodo”, insomma, dalla comfort zone, fino a quando non troveremo una nuova comfort zone.

Ad ogni modo, la prima settimana è finita con diverse cose, non esattamente come era in programma, ma va bene comunque…

  • 5 pedalate
  • 2 corse, per un totale di 13,7km
  • 1 volta piscina
  • 1 personal training
  • 1 camminata in montagna

Va bene così, per questa settimana. È chiaro che nella seconda settimana inizierà ad essere tutto più preciso, più calibrato, ma questa è stata la settimana giusta per prendere una decisione, per decidere di commit. Poi, il resto verrà. Coi giusti tempi.

Per ora, arrivo a fine settimana con la consapevolezza di essermi divertita, correndo ho avuto riscontri positivi, il mio ginocchio sembra iniziare a tollerare il carico, il mio ritorno ad un’alimentazione molto “purista” come l’aveva definita la mia nutrizionista ai tempi, mi ha portato (insieme a botte di c*lo e lavoro di 11 mesi) ha correre circa 21 secondi più veloce del mio solito passo forte. Il che ha portato a ben due sessioni molto più veloci di quello che avrei sperato e un nuovo personal best sui 5km.

Ultimo aneddoto per chiudere in bellezza: quando sono tornata dal “lungo”, che poi non era un lungo vero e proprio, ma un’inizio, ho detto trionfante a mia nonna di aver fatto il mio record (perché se avessi detto personal best, probabilmente non avrebbe capito) sui 5km. La sua risposta? Ma non starai andando troppo forte? Guarda che non fa mica bene aumentare così la velocità!

*Di seguito, il photodiary.

Run Caipirinha Repeat
IMG_2438
Martedì sera, Camilla, la ciclabile (meno bella) e le ripetute.
IMG_2611
Domenica sera, che sia mai che la corsa di sabato la facciamo di sabato. Di nuovo, Camilla, la scoperta di poter andare più veloce di quanto credeva e le madonne quando scopre che in salita tutto si complica…
Occhiaie, degenero progressivo

Per non farci mancare nulla, ho anche tenuto traccia di come siano peggiorate le mie occhiaie col passare dei giorni. Così, nel dubbio. Ma prometto che nella seconda settimana sarà più seria e avrò delle foto super fighe anche di food, bike e qualsiasi cosa farò.

La citazione di fondo la volete, visto che ormai è diventata una tradizione?

“Alla fine non solo non sentivo più la stanchezza, non potevo neanche più formulare pensieri del tipo ‘chi sono?’ o ‘cosa ci faccio qui?’ Non mi rendevo conto, come invece avrei dovuto fare, che c’era in tutto ciò qualcosa di strano. L’azione di correre mi aveva portato in un territorio quasi metafisico. Prima di tutto esisteva la corsa, e in funzione della corsa esistevo io. Corro, dunque sono.” (Haruki Murakami)

Have A Safe Journey!
Camilla

 

Advertisements

2 Comments Add yours

  1. dobrio says:

    potresti fare triathlon

    Liked by 1 person

    1. Camilla says:

      Magari! Non ho il fisico, la voglia e nemmeno il tempo 🙂

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s