Nuovo Anno? Nuovi Progetti

Giusto, per chi non è all’Università degli Studi di Trento, probabilmente risulterà un attimo strano parlare di nuovo anno all’alba del 25 settembre. Ma per noi, universitari curvi sui tavoli del seminterrato del dipartimento di Sociologia, a guardare le auto lungo Via Tommaso Gar dal quarto piano di lettere (tormentati dalla pazza) pur di non studiare, il concetto di nuovo anno è immediato: un nuovo l’anno accademico, ricominciano le lezioni e in un certo senso noi ricominciamo a vivere, o a dannarci, dipende dai punti di vista. Però, a prescindere, per dannarci potremmo aspettare quantomeno l’inizio di ottobre, che è settimana prossima, e per questa settimana goderci un minimo l’euforia della novità, la voglia di rimettersi in gioco, le lezioni di presentazione e bentornati. Per un momento, godiamoci tutto questo…

Perché poi, subito dietro questo momento di entusiasmo, si nascondono le responsabilità, le deadlines e tutto il resto. C’è parecchio in ballo, per quanto mi riguarda, tanto accademicamente, quanto personalmente parlando. Perché sì, vorrei accomodarmi sugli allori, dire a me stessa che in fin dei conti, la vita è breve perché sprecarla dannandosi per raggiungere i propri obiettivi quando si può vivere la giornata, ma io NON SONO COSÌ e non penso lo sarò mai. Io AMO, e ripeto AMO, arrivare a fine giornata esausta ma sapendo di aver dato il 110%, tutto il giorno, tutti i giorni. Mi piace essere una persona che ha bisogno di programmare sull’agenda cosa fare quando fare perché sa che altrimenti non ce la fa a far tutto… Io amo avere una vita piena. Piena di persone con la mia stessa filosofia, piena di persone che mi fanno stare bene, piena di obiettivi, di desideri e di sogni, piena di impegni, piena di viaggi, a volte piena di breakdowns.

Oggi come oggi, so che quello che voglio non è riposarmi sugli allori, ma inseguire i miei sogni, i miei obiettivi, a condizione che sullo stesso “treno”, o verso la stessa “stazione” (inseguire – viaggio – chiara la metafora?) ci siano le persone a cui più tengo e in primis la mia Hau (sì, a momenti metterò una sezione About Hau e Mana perché ormai è una questione menzionata in ogni post hahah).

Che dire? Buon anno accademico a tutti. Che sia pieno di 30 e lode, di lo do a settembre (ma di che anno?), di Mesiano, di Poplar e tutto il resto. In bocca al lupo alle matricole che già 10 giorni fa si aggiravano per Trento a cercare case su case e che faranno due giorni di coda da magna laude a pranzo. Ne avete da imparare, beata gioventù!

Have A Safe (Academic Year) Journey!
Camilla

IMG_1439

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s