#SwimBikeRun – Triathleti si diventa

Avete presente quei simpatici soggetti che la mattina alle cinque/sei vanno a nuotare? Poi tornano, vanno al lavoro/all’università, in pausa pranzo escono in bici e la sera, visto che non hanno fatto nulla, nel dubbio vanno pure a correre. Eccoli, quei simpatici esseri umani che da un lato invidio e dall’altro mi domando ma chi ve lo fa fare, amici? Perché il triathlon non è mica caramelle e richiede dedizione, disciplina e determinazione, le 3 D che permettono sempre di avere successo nella vita.

Viste le persone che frequento (MA PROPRIO TUTTI TRIATLETI DOVEVATE ESSERE?!) ho iniziato a considerare il cross-training in maniera più seria. Mettiamo in chiaro un paio di cose: non faccio triathlon e non credo lo farò mai (le ultime parole famose?) ma ho iniziato a capire perché a così tante persone piaccia variare. Andare in piscina, anche solo un paio di volte a settimana, ha una ricaduta positiva anche nella corsa, andare in bici altrettanto.

Ora, non dico che inizierò a fare triathlon, non sono manco lontanamente nell’idea di pensarlo, ma ho capito quanto sia importante variare, non focalizzarsi solo su uno sport. Inoltre, è meglio che inizi a pedalare, perché la Alberghini oggi mi porta da Psycle London, LO studio di spinning più famoso di Londra.

E che inizi a nuotare, perché la prossima volta che Beatrice ed io andiamo al lago, non posso darle un secondo bidone alla proposta di attraversarlo a nuoto.

Have A Safe Journey!
Camilla

triatlon parigi
Photo: Triathlon Paris, Garmin
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s