Quelle persone che è meglio lasciare andare

Tutti ne abbiamo conosciuta, incontrata, o anche solo incrociata una di quelle persone che è meglio lasciare andare, lasciare che con delicatezza esca dalla nostra vita e non ci rientri. Nel mio caso, riflettendoci, ce ne sono state parecchie.

Alcune, inizialmente non era intenzionale. Si cambia, ci si perde. Altre ne sono uscite perché ne sono stata influenzata. Alcune se ne sono andate per volontà di entrambi, e va bene così. Di norma non mi formalizzo sulle persone che se ne vanno, purché non si tratti di quelle poche, ma fidate persone che considero il mio porto sicuro. Ma l’altra sera, mentre perdevo tempo su instagram ho visto un mi piace di una persona che non ho più rivisto dallo scorso giugno e non ci tengo certo a rivedere.

Volevo nascondere la notifica. Farla sparire. Come avevo evitato lei, volevo evitare ogni riferimento a cose o persone. Ma poi è arrivato un altro like e niente, ho cliccato sul suo profilo. Mi sono chiesta se mi stesse seguendo ancora, visto che io avevo smesso di seguirla l’ultimo giorno in cui ci eravamo viste (è stato l’unfollow più bello della mia vita). Mi stava seguendo. Chi ti invidia, ti segue sempre, mi dice subito M in parte a me. E a me viene da ridere. Perché onestamente, non ha alcun senso che mi sia posta il problema di andare a vedere il suo profilo. Dopotutto, siamo una uscita dalla vita dell’altra in modo consensuale, giusto? Quindi tanto vale fare le persone semi adulte e fregarsene.

Colmo dei colmi, quella sera, sono arrivati dieci like a una foto, tutti da quel gruppo di persone che volente o nolente (OKAY OKAY, volente) ho lasciato che uscissero dalla mia vita. E ci ho riso sopra. Perché ricordo perché ho lasciato che uscissero, e so che se forse ci conoscessimo oggi per la prima volta, potremmo anche starci simpatici. Perché io oggi sono una persona diversa e mi piace credere che anche loro lo siano. Ma non è stato così, ci siamo conosciuti nel luogo sbagliato. nel momento sbagliato. nelle condizioni sbagliate.

Certe persone, è meglio perderle che trovarle, no? Quindi va bene. Tempo fa, mi dissero che le amicizie vere si contano sulle dita di una mano. Ho la fortuna di avere bisogno di due mani per contare quelli che sono i confidenti, le persone di cui davvero mi fido ciecamente… di che posso lamentarmi?

E voi? Quante persone avete lasciato andare (o anche incentivato ad andare)? Ve ne siete pentiti?

Have A Safe Journey!
Camilla

IMG_8863

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s