Training – My Butt Hurts

I’m not into weight training. Not even into strength training. I’m more into running 35k for no reason and then not running for a month. I’m more into going to the gym once and then wait a week to go back. You know what they say, go hard or go home.

This summer I said I would stick to a regular training regime because I am looking forward for a race, however, too scared to sign up and to share it because I have a record of races I want to take part into and then elope. And I had to start, before or later, doing a couple of strength training per week. I do hate it. And after 48 hours since the first session, my butt hurts. And hurts so bad. But I know it will pay off, before or later. (At least I hope it does).

I think the best app to begin with such a kind of training is doubtlessly Nike Training Club (don’t worry guys, the new one works for male as well) and the Way of Gray can be great as well. I haven’t tried the Kayla yet, but a lot of people are amazed with the results.

Somewhere on a magazine or a book I read that thinking about a sport or something in general can improve it even without actually practicing. These days I’m more into I think about running but I don’t have the courage to lace up my shoes than actually going running. Don’t get me wrong, I ran during a rainstorm for 5k yesterday and it felt so cool because everyone was so cheerful, but that happened by chance.

Sometimes it is good however to switch the training, don’t you think?

Normalmente non sono particolarmente propensa ad allenarmi con i pesi. E nemmeno ad alleare la forza. Sono più per correre 35k senza motivo e poi non correre per un mese. Sono più per andare in palestra una volta e poi aspettare una settimana prima di tornarci. Si sa, dai il massimo o vai a casa.

Quest’estate mi sono promessa di seguire un regime di allenamento regolare perché vorrei davvero prendere il via ad una gara, ma sono troppo spaventata per prendere il pettorale e per condividerla perché hop un record di gare a cui ho detto avrei preso parte e a cui non ho mai partecipato. E dovevo iniziare, prima o poi, ad aggiungere qualche sessione di forza a settimana. Lo odio. E dopo 48 ore il mio sedere brucia ogni volta che mi muovo. Ma so che prima o poi la fatica verrà ricompensata (o almeno lo spero).

Penso che per i principianti sia necessario affidarsi a qualche app come Nike Training Club (disponibile anche per i ragazzi da qualche settimana a questa parte), gli ebook di Way of Gray  e, io non l’ho mai provato, ma dicono che anche il Kayla sia ottimo.

Da qualche parte su una rivista o un libro ho letto che pensare al proprio sport o qualcosa in generale può migliorare la performance anche senza allenamento pratico. In questi giorni sono più per penso a correre ma non ho il coraggio di mettere le scarpe da corsa piuttosto che andare effettivamente a correre. Non abbiatemi a male, ho corso 5k durante un diluvio ieri ed è stato fantastico perché tutti si sono fatti supporter, ma è successo per caso.

Ad ogni modo ogni tanto è un bene cambiare la tipologia di allenamento, non trovate?

Have A Safe Journey!
Camilla

rain running

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s