WE RUN MILANO 2015

on

There are plenty of things I could eventually say, now that the race is over. I could say I could have run it faster, I could have followed the pacer, I could, I could, I could. You know what? I AM PROUD OF MY RACE.I signed my Garmin’s personal best, though it is not the official time, and a friend of mine is now into running. I am proud because I realized how much running brings positive vibes in my life. I am proud.

Conditions were bad, it’s not an excuse, it’s the truth. It was damn hot, there wasn’t enough water on the course or entertainment either. There were a lot of things that went wrong, but a lot more that went amazingly. It has been the best race I ran until now. Milan at night is such a beautiful landscape, it is amazing how different you see a city if you are running through its streets. Nike, you really know how to make a woman feel amazing.

Thanks to our crew, “Gazzelle On The Road”, to my friend & mate Chiara, who has always been by my side and to my not yet personally known friend Irene.

That night I understood running is for me. Maybe I am not fast as I would, strong and skinny as the perfect runner, but I am becoming a runner. I am everyday, when I choose shoes that support my feet instead of lovely converse, when I don’t have lust of running, but I lace my shoes and I go out anyway, when I try, when I fall, when I fail, when I slow down, when I speed up… As long as I keep going. And next time I’ll try to do my new PB. Looking forward to participating in a new race, which I will soon reveal.

How was your race?

Ci sono molte cose che potrei dire, ora che la gara è finita. Potrei dire che avrei potuta correrla più velocemente, che avrei potuto seguire il pacer, che avrei potuto, avrei, avrei avrei. Ma sapete una cosa? IO SONO FIERA DELLA MIA GARA. Il mio Garmin ha segnato il personal best sui 10km, sebbene questo non sia il tempo ufficiale, e una mia amica si è appassionata al running. Sono fiera di aver capito quanto la corsa sia in grado di portare positività e gioia nella mia vita.

Le condizioni di gara non erano a nostro favore, non è una scusa, bensì la verità. Il caldo era insopportabile, non c’erano né abbastanza acqua, né abbastanza intrattenimento lungo il percorso. C’erano moltissime cose che non sono andate per il meglio, ma molte di più che sono andate magnificamente. È stata la migliore corsa in cui abbia partecipato finora. Milano è uno spettacolo ed è incredibile come cambi la prospettiva che si ha di una città quando si corre per le sue strade. Nike, tu si che sai come far sentire una donna inarrestabile!

Grazie alla nostra crew, “Gazzelle On The Road”, alla mia amica e compagna di questa avventura, che è stata al mio fianco lungo tutto il percorso, e alla mia non ancora incontrata di persona amica Irene.

Quella sera ho capito che la corsa fa per me. Forse non sono ancora veloce come vorrei, forte e magra come la perfetta runner, ma sto diventando una runner. La sto diventando ogni giorno, quando scelgo scarpe che sostengono il mio arco plantare anziché le Converse, quando non ho voglia di correre, ma allaccio le scarpe ed esco comunque, quando ci provo, quando cado, quando fallisco, quando rallento, quando aumento il passo… purché io continui ad avanzare. E la prossima volta tenterò il mio personal best come tempo ufficiale. Non vedo l’ora di partecipare alla prossima gara, di cui vi parlerò presto.

Com’è stata la vostra gara?

IMG_6453 IMG_6444 IMG_6461 IMG_6442

Have A Safe Journey! ♥

Love,
Camilla

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s